Eventi: Arezzo si veste a festa per tornare Città del Natale

L’attesa kermesse dal 18 novembre al 7 gennaio. Il presidente dell’Assemblea legislativa Antonio Mazzeo: “Una festa per tutta la Toscana”. Il vicepresidente del Consiglio regionale Marco Casucci: “In ogni edizione si registra un aumento di visitatori”

Di Angela Feo9 novembre 2022

Firenze – Torna Arezzo Città del Natale, rassegnadi eventi voluta dalla Fondazione Arezzo InTour e realizzata col Comune di Arezzo che, dal 18 novembre 2023 al 7 gennaio 2024, ogni fine settimana vestirà a festa il centro storico della città toscana. La kermesse, nata nel 2015 e che per il secondo anno consecutivo ha ottenuto il patrocinio del Ministero del Turismo, è stata presentata questa mattina (giovedì 9 novembre) a palazzo del Pegaso. Anche quest’anno sono tante le attrazioni che scandiranno l’attesa del Natale e accompagneranno l’inizio del nuovo anno: dal suggestivo percorso di installazioni luminose che offrirà una lettura insolita ed emozionante di architetture e palazzi storici, al Parco delle Meraviglie, dal Mercato Tirolese alla Brick House Art.

“Arezzo città del Natale è una grande festa non solo per gli aretini, ma per tutta la Toscana, una festa in cui tornano a risplendere le luci, le gioie, le emozioni. È inoltre un modo per attirare turisti e per costruire le condizioni perché una città già stupenda lo sia ancora di più – ha affermato Antonio Mazzeo, presidente dell’Assemblea legislativa toscana -. Un grazie a chi ogni giorno si adopera per la buona riuscita dell’iniziativa: dai commercianti all’amministrazione comunale. Un evento di questa grandezza e di questa durata richiede un lavoro comune e condiviso”.

Di una rassegna “ormai storica” ha parlato il vicepresidente del Consiglio regionale Marco Casucci. “Siamo arrivati all’ottavo anno e in ogni edizione si è registrato un aumento sia dei visitatori sia della qualità della manifestazione – ha detto -. Arezzo ha scelto di puntare la propria immagine come città del Natale, e questo non nasce solo da esigenze commerciali o turistiche, ma anche motivazioni storiche: l’identità cristiana della nostra Arezzo è sotto gli occhi di tutti. Nella piazza Grande, dove costeggia la Pieve di Santa Maria, si può trovare una delle prime iscrizioni al mondo della parola ‘presepio’ e questo spiega come sia stata una scelta profonda quella di puntare sulla dimensione natalizia”.

Tante le novità di questa edizione a partire dal ‘Prato’, la grande area verde che domina la città, che si trasformerà nel ‘Parco delle Meraviglie’, ospitando appuntamenti a tema, mercatini tipici, il planetario e la ruota panoramica. Qui, per la prima volta, sarà realizzata un’installazione luminosa tra le più grandi d’Italia: oltre 640mila led illumineranno ben 8mila metri quadrati del giardino storico, offrendo emozionanti giochi di luce a basso impatto energetico. 

“Quest’anno abbiamo voluto alzare l’asticella per qualità e tipologia di servizi”, ha detto l’assessore al Turismo del Comune di Arezzo e presidente della Fondazione Arezzo InTour Simone Chierici. “La rassegna continua ad attrarre turisti da tutta Italia con un successo sempre crescente” ha aggiunto, ricordando che nel 2022 le presenze censite, alberghiere e extra alberghiere, sono state oltre 70mila.

Franco Marinoni, direttore di Confcommercio Toscana, ha evidenziato come “il successo crescente della manifestazione, partita nel 2015 da un’intuizione targata Confcommercio, dimostra quanto la domanda dei turisti oggi sia legata alle passioni più che ai luoghi, quanto le persone siano disposte a viaggiare per ricercare la magia e le emozioni belle” e ha sottolineato “la straordinarietà di questo pacchetto di iniziative per il Natale 2023”, ricordando in particolare come il Mercatino tirolese, che si svolgerà fino al 1 gennaio 2024, “consolidi la vocazione di Arezzo come attrazione negli eventi natalizi”.

Di una manifestazione che da anni costituisce uno degli appuntamenti più importanti per la promozione del territorio aretino ha parlato Massimo Guasconi, presidente della Camera di Commercio di Arezzo-Siena: “Arezzo città del Natale – ha detto – oggi è in grado di richiamare migliaia di visitatori con evidenti effetti positivi sulla maggior parte delle 834 attività di alloggio e ristorazione e sulle 2.758 attività commerciali operanti nel territorio comunale. Attività che complessivamente occupano oltre 10.400 addetti”

Tra gli eventi tanta attesa per la ‘Fortezza delle Meraviglie’ a cura di Eventar, un “un vero e proprio villaggio di Natale all’interno della Fortezza Medicea di Arezzo, connubio tra divertimento e cultura e novità assoluta”, come l’ha definita Andrea Duranti, di Eventar Srl, la società che la gestisce.

Da ricordare anche la mostra mercato ‘Artigiani di Natale’ nel Chiostro della Biblioteca e la Galleria di Arte Contemporanea in piazza San Francesco che ospiterà Brick House Art: tre piani espositivi con laboratori e riproduzioni di monumenti e opere d’arte realizzati con 3 milioni di mattoncini LEGO. Presepi originali saranno allestiti nelle chiese, mentre piazza San Jacopo e piazza Risorgimento ospiteranno un mercatino tradizionale caratterizzato da piccole casette in legno che offriranno l’atmosfera tipica del villaggio natalizio.

Arezzo Città del Natale sarà anche l’occasione per promuovere l’impegno del volontariato aretino. In piazza Guido Monaco, a partire dal weekend dell’Immacolata, la Fondazione Arezzo Comunità sarà presente con la postazione mobile del volontariato, allo scopo di sensibilizzare l’opinione pubblica e sollecitare una riflessione sull’importanza della cittadinanza attiva e della responsabilità individuale.

La Fondazione Arezzo Comunità inoltre ha coordinato l’attività delle tre pubbliche assistenze che presteranno servizio durante la manifestazione.

Arezzo Città del Natale è un progetto ideato e voluto dal Comune di Arezzo e organizzato dalla Fondazione Arezzo InTour, con la collaborazione di molte associazioni culturali e di categoria, aziende locali e artisti, che vanta il patrocinio del Ministero del Turismo.

La manifestazione è resa possibile grazie al contributo di Camera di Commercio Arezzo e Siena.

Partner istituzionali: Fondazione Arezzo Comunità, Fondazione Guido d’Arezzo, Amministrazione Provinciale di Arezzo. Main Sponsor: Estra. Sponsor: Coingas, Zero Spreco Aisa, Atam, Toy Motor.

Informazioni su attività e orari del calendario Arezzo Città del Natale sono disponibili su www.arezzocittadelnatale.it