Fantàsia, folletti e fate per la festa dei bambini (11 e 12 giugno)

Premio letterario Raccontami una storia

Occhio all’accento e alla pronuncia. Fantàsia è il primo Festival della fantasia, delle fate, elfi, fauni, e giganti in Toscana. Appuntamento a Gambassi Terme, per due giorni (11 e 12 giugno), in uno dei parchi più belli della regione. Aperta ai giovanissimi e tutti, adulti compresi, Fantàsia intende coinvolgere bambini e genitori in una festa che assume aspetti ludico-didattici, un Festival della Fantasia.

Fantàsia, personaggi fantastici e originali

Nel parco comunale di Gambassi Terme, i personaggi proposti dalla manifestazione assumeranno un significato spettacolare e dinamico per far vivere ai bambini un’esperienza coinvolgente in un recupero armonioso di un rapporto con la natura e il loro universo fantastico.

L’immaginario fiabesco che proponiamo ha un valore importante per la crescita e l’educazione dei piccoli.
Sarà la festa dei bambini e degli adulti che non hanno dimenticato la bellezza dell’essere bambini e al tempo stesso la festa della natura e del bosco con tutti i suoi abitanti.

Spettacoli, giochi, trucco e tanti appuntamenti

A Fantàsia ci saranno tanti appuntamenti: spettacoli, laboratori creativi per i più piccini e i più grandi, giochi, uno spazio truccafacce e truccabimbi per tutti, un mercato artigianale tematico, la Taverna dei Trolls e Il Bosco Incantato (punti ristoro tematici), un angolo dedicato ai cavalli, animazioni fantasy, installazioni Il Bosco degli Gnomi e I Colori di Pinocchio e coloratissimi libri di fiabe.
Un incontro straordinario fra gli uomini ed il Piccolo Popolo. Ci saranno fate, elfi, fauni e giullari, trolls e giganti, ma soprattutto ci saranno i bambini cimentati in tante attività di fantasia e creatività aiutati dalla mamma e dal babbo.

Bambini e genitori saranno invitati a partecipare, se lo vorranno, con abbigliamento consono alla grande famiglia dei personaggi fantastici.
Per gli spettacoli e i racconti verranno utilizzati soprattutto palcoscenici naturali, tutto questo perché nasca un rapporto organico con il bosco, fatto di rispetto e di alcune piccole regole.

Per informazioni www.fantasiafantasy.it.