Narnali Chiesino

Prato, il nuovo look di Coiano, Iolo e Narnali (immagini)

Raccontami una storia premio letterario

Presentati agli abitanti di Coiano, Iolo e Narnali i progetti di riqualificazione delle aree centrali delle tre frazioni di Prato. Ad illustrare i progetti, frutto delle indicazioni, dei suggerimenti e delle aspettative che i cittadini hanno espresso durante il percorso partecipativo “Muoviamoci insieme”, sono stati l’assessore comunali all’Urbanista Valerio Barberis e l’assessore alla Mobilità Filippo Alessi, con i tecnici comunali.
«Abbiamo illustrato i progetti nati dal confronto con i cittadini – ha spiegato l’assessore Barberis – e, soprattutto, abbiamo spiegato in che modo abbiamo recepito le proposte che loro ci avevano avanzato nel corso dei laboratori partecipativi con l’obiettivo di rendere le loro frazioni più vivibili e fruibili».
«L’idea di fondo – ha aggiunto l’assessore Alessi – è quella di aumentare la qualità della vita in ambito urbano. La riqualificazione delle periferie ha l’obiettivo di rafforzare l’identità delle persone e dei luoghi simbolo dei quartieri in cui abitano».
Ecco, nello specifico, i progetti.
Iolo. Si procederà alla risistemazione riqualificazione di Piazza Bianchini, dove sarà inserita una fontana con giochi d’acqua per i bambini. Lo spazio intorno alla fontana sarà caratterizzato con la collocazione di aiuole e panchine e con la rimodulazione o sostituzione degli alberi.
Coiano. Gli interventi riguarderanno Piazza don Milton Nesi, dove sorge la chiesa della parrocchia di Coiano. Le opere di riqualificazione, intese soprattutto come abbellimento dello spazio, prevedono l’abbattimento delle ringhiere che affacciano su via di Coiano e via Maiani e la trasformazione dei muretti che le sorreggono in panchine. Sul lato di via Bologna, invece, sarà allargato il marciapiede e sarà installata una ringhiera, in modo da rendere più sicura l’area in cui giocano i bambini e i ragazzi che frequentano il centro parrocchiale.
Narnali. Qui gli interventi interessano lo spazio antistante il vecchio chiesino di via Pistoiese, per il recupero del quale i residenti della zona hanno da tempo avviato una raccolta di fondi, il percorso che unisce il chiesino stesso e la chiesa parrocchiale di Santa Maria Assunta e lo spazio antistante la parrocchia. Per quanto riguarda il chiesino, sarà ripavimentato lo spazio antistante la facciata, dal quale sarà enfatizzato un percorso che conduce, lungo via Cernaia, alla chiesa parrocchiale. Lo slargo tra la chiesa e la banca sarà trasformato con l’inserimento di aiuole e sedute. Il nuovo spazio, così come hanno chiesto i cittadini, sarà utilizzabile anche per accogliere il mercato.
Tutti e tre gli interventi di sistemazione e riqualificazione saranno dotati di segnalazione di attenzione o di apposite guide tattili per le persone non vedenti. L’amministrazione comunale ha infatti accolto le richieste e i suggerimenti avanzati in proposito dal delegato di Prato dell’Unione italiana ciechi.