Goya, visioni di carne e sangue: l'arte sul grande schermo

Goya, visioni di carne e sangue: l’arte sul grande schermo

Raccontami una storia premio letterario

Il cinema si trasforma in un mezzo potente ed eccezionale per scoprire l’arte: martedì 2 e mercoledì 3 febbraio, in numerose sale italiane, verrà proiettato il film Goya, visioni di carne e sangue di David Bickerstaff, primo appuntamento dell’anno con la serie La grande arte al cinema. In Toscana sarà visibile a Firenze, Sesto Fiorentino, Empoli, Campi Bisenzio, Prato, Pistoia, Lucca, Viareggio, Pisa, Livorno, Massa, Impruneta, Poggibonsi, Sinalunga, Tavarnelle, Arezzo, Chiusi e Grosseto.

La pellicola racconta la vita e il genio di Francisco José de Goya y Lucientes (1746–1828), meglio conosciuto come Francisco Goya: ritrattista delle più elevate classi sociali e al tempo stesso commentatore della vita del popolo, fu uno dei più importanti artisti spagnoli e un precursore dell’arte moderna.
Gli spettatori accederanno alla celebratissima mostra Goya: the portraits della National Gallery di Londra e assisteranno a un avvincente ritratto del pittore costruito attraverso le opinioni di esperti internazionali, la visione di capolavori di fama mondiale e vaste riprese dei luoghi, dalla campagna di Siviglia ai palazzi reali di Madrid, in cui il pittore spagnolo visse, lavorò e trasse ispirazione.
Il film consentirà al pubblico di entrare anche al museo del Prado di Madrid per osservare preziose opere dell’artista e mostrerà il Notebook italiano, un quaderno degli schizzi riempito in Italia tra il 1769 e il 1771.

L’evento rappresenta il quarto appuntamento del ciclo La grande arte al cinema 2015/2016: dopo Firenze e la galleria degli Uffizi, l’accademia Carrara, il teatro alla Scala e Goya sarà la volta di Renoir, San Pietro e le basiliche papali, Leonardo da Vinci, i giardini di Monet e Matisse, Istanbul e il museo dell’innocenza di Pamuk.
L’edizione precedente ha registrato oltre 180mila presenze e, con tutta probabilità, la rassegna di quest’anno replicherà l’incredibile successo. La grande arte al cinema guida gli spettatori alla scoperta di artisti, dipinti e spazi museali d’eccezione, ricreando la sensazione di trovarsi proprio di fronte alle opere e regalando al pubblico un’esperienza unica. Osservare quadri e sculture nel dettaglio, ascoltare il racconto degli organizzatori, entrare nelle stanze segrete e negli spazi generalmente inaccessibili rappresenta un’occasione imperdibile per tutti gli appassionati di arte, viaggi, cinema e cultura.

La società di distribuzione cinematografica Nexo Digital è stata la prima a puntare su questo genere, riuscendo a esportare la pellicola “Musei Vaticani 3D” in più di 65 paesi del mondo e raccogliendo ovunque risultati da record.

Per informazioni consultare la pagina http://www.nexodigital.it/1/id_438/GOYA-Visioni-di-carne-e-sangue.asp.

Annalisa Sichi