I leoni volano in aereo: via dal circo per tornare in Africa (il video)

Premio letterario Raccontami una storia

Quattro leoni hanno ritrovato la libertà con l’aiuto di una compagnia aerea, la Turkish Airlines, che ha seguito ogni dettaglio del loro recupero e in particolare del loro trasporto, da un circo ucraino al loro ambiente naturale. Il cucciolo Nathan, la leonessa Luca e le sue due sorelle Charlie e Kai venivano impiegati come animali da circo in Ucraina dove vivevano in gabbie di cemento e acciaio di 35 metri quadri in un ambiente ostile, senza luce solare né aria fresca, lontani dal loro habitat naturale.

I leoni sono stati salvati dalla Lawrence Anthony World Organization (Laeo), un’associazione la cui missione è la difesa dei diritti degli animali, e sono stati riportati nel loro habitat in Sudafrica grazie al supporto di Turkish Cargo, il brand globale di trasporto merci di Turkish Airlines.
Durante il volo, i leoni sono stati trasportati in speciali container, progettati pensando ai loro bisogni nutrizionali, accompagnati da custodi dedicati alla loro cura, veterinari, due funzionari della Lawrence Anthony World Organization e da personale qualificato Iata Lar (IataLive Animals Regulations) di Turkish Cargo.

Dopo un lungo volo di quasi 9.000 km, i leoni sono stati liberati nel Kragga Kamma Natural Park, una riserva naturale che ospita numerosi esemplari di animali africani tra foreste costiere e praterie che si estendono per 14.000 km quadrati. Dopo alcune iniziali difficoltà di adattamento, poiché abituati alle condizioni di vita del circo, i leoni hanno scoperto la bellezza della natura e la libertà insieme ai loro simili.

Turkish Airlines, che nel 2017 ha sottoscritto la United for Wildlife Buckingham Palace Declaration con lo scopo di contrastare il commercio illegale di animali e alzare la soglia d’attenzione degli operatori del settore, ha dato prova della sua esperienza in materia di trasporto di animali vivi e del rispetto dei loro diritti.
Mostrando grande cura nel trasporto di animali vivi e ricostruendo il più fedelmente possibile il loro habitat naturale durante il volo, Turkish Cargo aderisce pienamente alle normative Cites e Iata Lar durante le fasi di accettazione, stoccaggio e spedizione, rispettando meticolosamente le normative su documenti, gabbie ed etichettatura dettate da tali regolamenti.

Maggiori informazioni su Turkish Cargo – anche per chi non deve far viaggiare leoni – e sulle sue rotte sono disponibili visitando il sito http://www.turkishcargo.com  o chiamando il call center al +90 850 333 0777.