I licei di Prato scoppiano: nuovo edificio cercasi

Premio letterario Raccontami una storia

Nei licei di Prato mancano le aule per ospitare i tanti studenti iscritti. Per questo motivo, sulla home page della Provincia è stato pubblicato un bando per individuare un edificio nel quale poter collocare una ventina di classi. Può anche trattarsi di due edifici distinti, purché siano idonei ad ospitare una decina di classi ciascuno, oltre agli spazi accessori. I tempi sono ristretti, perciò è necessario rinvenire al più presto un immobile adatto ad accogliere circa 500 alunni che altrimenti a settembre rischiano di ritrovarsi senza un banco.

Nell’attesa, si è tenuto un incontro tra il presidente della Provincia Francesco Puggelli e i presidi delle scuole per trovare una soluzione provvisoria in vista dell’inizio del nuovo anno scolastico. Tale soluzione potrebbe consistere nel trovare alcune scuole predisposte a rimodellare gli spazi a disposizione in modo da ricavare momentaneamente qualche aula in più.

Il Livi, il Marconi e il Dagomari sono le scuole superiori pratesi che hanno registrato il maggior numero di iscritti. Fra tutti questi studenti, circa 300 provengono da fuori provincia, il che ha contribuito al problema della mancanza di spazio nelle scuole della città.

Ilaria Baldini