Home Lifestyle Viaggi e turismo Il cammino della Setteponti attraverso i luoghi più belli della Toscana

Il cammino della Setteponti attraverso i luoghi più belli della Toscana

0
Il cammino della Setteponti attraverso i luoghi più belli della Toscana

La camminata, promossa dalla Regione Toscana e dai comuni di Reggello, Castelfranco-Piandiscò, Terranuova Bracciolini, Loro Ciuffenna e Castiglion Fibocchi, presentata in una conferenza stampa dal presidente del Consiglio regionale Antonio Mazzeo, dall’assessore regionale Leonardo Marras e dall’ideatore Enzo Brogi. Presenti i sindaci dei territori coinvolti

di Riccardo Ferrucci

Firenze – Il Cammino della Setteponti arriva alla sua sesta edizione ed è stato presentato alla stampa dal presidente dell’Assemblea legislativa toscana Antonio Mazzeo, dall’assessore all’Economia e attività produttive della Giunta regionale Leonardo Marras, e dall’ideatore del percorso Enzo Brogi. Erano presenti i consiglieri regionali Lucia De RobertisCristiano BenucciVincenzo CeccarelliMassimiliano PesciniMarco Casucci. Sono intervenuti Caterina Barbuti assessore alla Cultura del comune di Terranuova Bracciolini (AR), Moreno Botti e Nicoletta Cellai sindaco e vicesindaca di Loro Ciuffenna (AR), Enzo Cacioli sindaco di Castelfranco Pian di Scò, Piero Giunti e Priscilla Del Sala sindaco e assessore al turismo comune di Reggello, Marco Ermini sindaco di Castiglion Fibocchi.

Il Cammino della Setteponti, nato dall’impegno dei comuni di Reggello, Castelfranco Piandiscò, Loro Ciuffenna, Terranuova Bracciolini e Castiglion Fibocchi si svolgerà il fine settimana dall’ 1 al 4 giugno su un percorso di circa 70 Km, che ricalca il tracciato dell’antica Cassia Vetus, strada che i pellegrini percorrevano per andare a Roma, situato in un’area compresa tra le provincie di Firenze e di Arezzo. Saranno giorni di immersione nel paesaggio toscano, tra Pievi romaniche, dimore medicee, panorami immensi e i caratteristici terrazzamenti coltivati ad oliveti e vigneti. Un innovativo modo di promuovere il territorio, quello del camminare e del turismo lento, realizzato in collaborazione con le associazioni e le attività del territorio, che offrono accoglienza autentica intrattenendo gli ospiti con visite guidate, eventi culturali e animazione.

“Siamo oggi a presentare uno dei cammini più belli della Toscana e dell’Italia – ha detto Antonio Mazzeo presidente del Consiglio regionale della Toscana – e noi dobbiamo svolgere questa funzione di sostegno alla celebrazione della bellezza del nostro territorio, il Pratomagno e il valdarno aretino e fiorentino che rappresentano un territorio incontaminato, pieno di bellezza, arte e storia che va fatto conoscere non solo ai toscani, ma anche ai turisti che sempre più numerosi visitano questi luoghi incantevoli.”

“Un’idea che nata sei anni fa e non speravamo di riuscire ad unire tutti i comuni – ha detto l’ideatore dell’iniziativa Enzo Brogi – come poi è accaduto. Era la strada dei mercanti, dei pellegrini, luoghi bellissimi e protetti, conservati in modo molto rispettoso e c’è bisogno di grande amore per questi luoghi perché rimangano così belli. Stare insieme e camminare per questi luoghi diventa un’esperienza unica e indimenticabile. Il nostro compito è rendere questo cammino un evento che duri tutto l’anno e che non accada solo in questi giorni programmati. Grazie all’impegno della Regione e alle indicazioni che si trovano sul territorio da adesso è possibile fruire questo percorso lungo l’arco dell’anno.”

Nel suo intervento l’assessore regionale Leonardo Marras ha indicato come positiva l’esperienza del camminamento dei Setteponti che è un’indicazione culturale che diventa anche una possibile attrattiva turistica ed economica per territori particolari che seguono le indicazioni dei finanziamenti europei e possono diventare occasioni di crescita per i territori e le aziende qui collocate.

Le dichiarazioni in video