Succo della solidarietà

L’assemblea di Toscana a Sinistra di Prato organizza la campagna il Succo della Solidarietà a sostegno di SOS Rosarno, una rete di produttori basata su un modello di economia circolare e sostenibile, pienamente rispettosa dei diritti di lavoratrici e lavoratori agricoli.

A pochi giorni dalla sentenza di condanna dell’assassino del giovane bracciante Soumaila Sacko, riteniamo fondamentale esprimere con azioni concrete tutta la vicinanza a chi lotta per condizioni di vita e lavoro dignitose e da una Piana, come quella di Gioia Tauro, ad un’altra come quella Toscana portiamo avanti un modo per prendersi cura di sé stessi e della collettività.Attraverso la vendita di arance biologiche prodotte a Rosarno infatti, si sostiene un’esperienza nata dopo la rivolta dei braccianti, dove ancora oggi sfruttamento del lavoro migrante, caporalato, controllo della criminalità organizzata sono una piaga enorme.

La lotta allo sfruttamento di persone ed ambiente è una priorità per la nostra compagine politica soprattutto a Prato, dove non mancano purtroppo casi di caporalato e violazioni dei diritti di lavoratrici e lavoratori.

Le arance di Rosarno rappresentano quindi un doppio gesto di solidarietà, da un lato a fianco della filiera etica e biologica, dall’altro a sostegno di esperienze simili anche sul territorio, dal momento che il ricavato sarà devoluto al progetto di Mensa Sociale organizzata da giovani attivisti del circolo Arci Ballerini.La distribuzione avverrà direttamente a domicilio entro il mese di novembre.

Per saperne di più e per prenotazioni, di seguito i contatti:

https://www.facebook.com/Toscana-a-Sinistra-assemblea-di-Prato-604208769663399

sitoscanasinistra.prato@gmail.com