(In)Sostenibili Terrestri, la guida di Essity arriva nelle scuole di tutta Italia

Una campagna educativa per le scuole secondarie di primo e secondo grado realizzata insieme a Librì Progetti Educativi, che mette al centro del progetto la Guida realizzata da Essity in collaborazione con Legambiente. 


Legnano, 8 novembre 2023 – Al via in queste settimane la campagna educativa “(In)Sostenibili Terrestri – Piccoli gesti per salvare il Pianeta” voluta da Essity in collaborazione con Librì Progetti Educativi e che coinvolgerà oltre 12.500 studenti in tutta Italia.

L’iniziativa rappresenta una declinazione didattica del progetto “(IN)SOSTENIBILI TERRESTRI, Guida Supermoderna per Umani che vogliono salvare il Pianeta…o quasi!”, il racconto illustrato sugli stili di vita sostenibili frutto della collaborazione tra Essity e Legambiente insieme ad una commissione di esperti.

Realizzata grazie al prezioso contributo di Librì Progetti Educativi, partner specializzato e accreditato al MIUR, la campagna educativa è rivolta agli insegnanti e agli studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado che, nell’ambito delle ore di insegnamento di Educazione Civica, potranno sperimentare in classe un percorso didattico ricco di laboratori e attività educative sulle emergenze ambientali più importanti della nostra società oggi e scoprire i comportamenti sostenibili che è necessario adottare: dall’emergenza rifiuti alla mobilità, dallo spreco idrico e alimentare al risparmio energetico, fino all’economia circolare. È possibile richiedere il kit didattico sul sito https://www.insostenibiliterrestri.it/progetto-scuole.

Oggi il nostro progetto entra nelle scuole: crediamo fortemente nell’importanza di sensibilizzare e educare fin da giovanissimi i nostri ragazzi, gli adulti di domani. Le nuove generazioni si dimostrano infatti molto più attente di altre a questi temi ed è per questo che, in un terreno così fertile, dobbiamo seminare consapevolezza” afferma Massimo Minaudo, Amministratore Delegato di Essity Italy. “In Essity ci impegniamo ogni giorno per rompere le barriere al benessere delle persone, creando al contempo valore sostenibile negli ambiti di igiene e salute. Il nostro obiettivo per il 2050 è di arrivare a zero emissioni nette e tutte le nostre innovazioni si muovono in questa direzione. È però importante il coinvolgimento e il contributo di tutti, soprattutto delle nuove generazioni”.

A conclusione del percorso, gli studenti potranno anche diventare ‘reporter sul campo’ nei loro quartieri o nelle loro città e svolgere una vera e propria inchiesta per partecipare, entro marzo 2024, al concorso “Cronisti Terrestri” che mette in palio utilissimi premi tecnologici per la loro scuola.

Il progetto (In)Sostenibili Terrestri, frutto di un anno di lavoro del Green Board – un gruppo di lavoro costituito da rappresentanti Essity e Legambiente insieme ad una commissione di esperti di sostenibilità in Italia – integra un approccio inedito alla sostenibilità, concretizzandosi in una narrazione fresca e coinvolgente con solide basi scientifiche, dati e best practice per provare a colmare il gap “tra il dire e il fare”.

Quando si parla di sostenibilità, infatti, nonostante la diffusa sensibilità sull’argomento, non tutti sono davvero consapevoli dei comportamenti corretti da adottare nel quotidiano per essere più sostenibili. Nel 2021 Essity ha realizzato The Green Response Report 2021, uno studio nato per indagare le abitudini dei consumatori e, in particolare, gli effetti della pandemia sui loro comportamenti in tema di sostenibilità.

Dalle risposte degli italiani è emerso come la pandemia abbia modificato gli stili di vita e aumentato la consapevolezza delle persone di far parte di un ecosistema da salvaguardare: il 70% degli intervistati si è dichiarato cosciente di poter influenzare la situazione ambientale con i propri comportamenti. Tuttavia, si è delineata una discrepanza – frutto di confusione e poca chiarezza – tra quanto gli italiani dichiarano e come di fatto agiscono.

La guida “(IN)SOSTENIBILI TERRESTRI” è sempre disponibile online e scaricabile gratuitamente dal sito ufficiale del progetto (disponibile anche in audiolibro per una maggiore inclusività). Per ulteriori informazioni visitare: www.insostenibiliterrestri.it