whatsapp image 2024 02 07 at 15.44.21

Sesto appuntamento del Tour letterario della poetessa pratese

Come annunciato già in ottobre il “Tour Un diamante fra le stelle” della giovane scrittrice pratese Martina Marotta giunge a Firenze dopo le tappe a Prato e nella provincia di Pistoia. Sabato 10 febbraio, alle 16,30, nella sede dell’associazione Il Giardino dei Ciliegi in via dell’Agnolo 5, in Firenze, città della poesia, Martina presenta il suo ultimo libro ricco di poesie e di fotografie edito dalla Attucci Editrice di Carmignano. La presentazione del libro offre l’opportunità di parlare di Malattie Rare Polmonari, delle ricerche e delle cure, di trapianti di organi (molte volte il trapianto polmonare è l’unica cura per i pazienti affetti da questo tipo di malattia). Tutto ciò perché il libro contiene poesie dedicate da Martina a sua madre e scritte nel periodo in cui era in ospedale e nei mesi successivi al decesso. L’associazione Nazionale Alfieri della Repubblica Italiana, e la International Universum Academy Switzerland hanno concesso il patrocinio al libro ed alle manifestazioni ad esso correlate. La giovane scrittrice e poetessa toscolucana, come lei usa definirsi, ha conseguito oltre 350 premi letterari dal 2005 al 2015 e per le sue doti letterarie è stata nominata dal Presidente Napolitano Alfiere della Repubblica Italiana, su candidatura del Ministero della Gioventù. Una lunga pausa ha accompagnato la vita pubblica di Martina, poetessa e scrittrice, che solo recentemente, dopo il decesso di sua madre, ammalatasi di una malattia rara polmonare, ha chiesto ed ottenuto dalla Attucci Editrice, che già aveva pubblicato i suoi due precedenti libri, di stampare una nuova raccolta di poesie e di brani in prosa dedicati a sua madre Antonella. Sono versi che evidenziano il dolore provato, quando, impotenti ci si trova dinanzi a malattie che possono diventare in breve tempo letali se non diagnosticate e curate velocemente. Il libro, come si diceva, contiene numerose poesie ma anche cinquanta fotografie naturalistiche, in alta definizione, fiori che con i loro petali colorati accompagnano, con tenerezza, il percorso di dolore descritto in versi da Martina. Numerosi sono le congratulazioni giunte dalle istituzioni nazionali e regionali non solo toscane per questa giovane promessa della letteratura italiana che ha deciso di mettere al servizio della ricerca scientifica la cosa che le riesce fare meglio: scrivere poesie e fare fotografie. Chi non avrà la possibilità di essere presente il prossimo 10 febbraio potrà ordinare il libro scrivendo all’indirizzo undiamantefralestelle@gmail.com

Per rimanere informati sul tour è possibile consultare il sito www.martinamarotta.it.