Non è buono lo stato chimico delle acque del mare mentre è positiva la qualità dell’aria. I due dati emergono dall’Annuario 2019 dei dati ambientali della Toscana realizzato da Arpat. Risulta «non buono lo stato chimico delle acque marino-costiere nel triennio 2016-18 a causa di alte concentrazioni di tributilstagno e in alcuni casi di mercurio e benzo(a)pirene».  Migliore lo stato ecologico: «tutti i corpi idrici risultano in stato elevato o buono, sufficienti le coste di Rosignano e Albegna». La qualità delle acque di balneazione si è mantenuta infine a un livello eccellente.
Per l’aria, la situazione nel complesso positiva anche se rimangono criticità per Pm10, ossidi di azoto e ozono.