Monza dall'alto con il Duomo

La guardia di finanza di Monza ha sequestrato una serie di mascherine protettive e farmaci cinesi proposti alla vendita come anticovid, nell’ambito di un’operazione denominata Sciacallo.

I finanzieri sono entrati in azione in un negozio del centro della città, passando poi in rassegna la merce contenuta nell’attiguo magazzino. Lì sono stati trovati 20mila dispositivi di protezione individuale e 4mila medicinali disponibili per la vendita, poi sequestrati perché fabbricati illegalmente.

Il titolare dell’esercizio, cinese, è stato sanzionato e denunciato per frode ed esercizio abusivo di farmacia. Il suo negozio è stato chiuso. Vendeva anche mascherine ffp1, ffp2 e ffp3 prive dei requisiti stabiliti dalle autorità sanitarie. (AdnKronos)