Leopoldo Falco

Morto nel sonno il prefetto di Lucca Leopoldo Falco

Premio letterario Raccontami una storia

È morto nel sonno, nella sua abitazione nel Casertano, il prefetto di Lucca Leopoldo Falco. Avrebbe compiuto 64 anni fra pochi giorni e si era insediato da meno di due mesi. Il decesso è sopravvenuto intorno alle 5 di questa mattina, con ogni probabilità per un improvviso malore. Il prefetto Falco si trovava in provincia di Caserta per trascorrere qualche giorno di vacanza.

Leopoldo Falco era nato a Napoli  il 31 luglio del 1955, dove si era laureato in giurisprudenza per poi intraprendere la carriera all’interno delle isitutioni, nel 1982, presso la prefettura di Pistoia. Passato all’Ufficio legislativo del Ministero dell’Interno, nel 1985, in seguito era stato commissario prefettizio nel Comune di Sezze Romano e presidente della commissione straordinaria di Parghelia. Numerosi gli altri incarichi ricoperti negli anni al ministero, fino alla nomina a prefetto nel 2012 e l’assegnazione alla prefettura di Trapani, dove rimase fino al 2016. Del 30 maggio scorso, dopo una nuova parentesi a Roma, la nomina a prefetto di Lucca.