urban run 2023

Ben 200 squadre al via. Più di 600 partecipanti. L’ottava edizione della “My Prato Urban Run” targata Cgfs è stata un grande successo, a testimonianza della voglia dei pratesi (e non solo) di fare attività fisica all’aria aperta e conoscere un pochino meglio alcuni angoli più o meno nascosti della città, dal Museo del Tessuto al Museo dell’Opera del Duomo, fino al chiostro di San Domenico, tanto per fare alcuni esempi.  

Tantissime le famiglie che domenica scorsa hanno deciso di partecipare alla speciale caccia al tesoro organizzata dal Centro Giovanile di Formazione Sportiva e che, guidate da una mappa, si sono date appuntamento in piazza delle Carceri per seguire un percorso fatto di indizi ed enigmi da risolvere, arrivando a scoprire luoghi poco conosciuti del centro storico. Tanti anche coloro che hanno deciso di provare alcune delle discipline portate avanti dal Cgfs nel “village” allestito già dal sabato pomeriggio in piazza o che hanno deciso di assistere al Prato Sport Show, la presentazione delle varie realtà sportive convenzionate con il Centro Giovanile di Formazione Sportiva. 

“Siamo molto soddisfatti della risposta che la città ha dato a questa iniziativa. I numeri ci confermano che organizzando eventi e manifestazioni è possibile alimentare la voglia di fare sport e di divertirsi imparando qualcosa – spiega Massimo Bianchi, responsabile eventi e tempo libero del Cgfs -. Questo ci dà grande fiducia per il futuro e che ci spinge ad insistere e ad ampliare l’offerta di iniziative rivolte al coinvolgimento delle famiglie e di tutta la città. Un ringraziamento particolare va al Comune e a tutti i nostri partner che hanno reso possibile questa due giorni dedicata a sport, cultura e divertimento: Alia Servizi Ambientali Spa, Iama, Museo del Tessuto, Musei Diocesani Prato, Centro Affidi Sds Area Pratese, Lloyds Farmacia, Fisiomakbi, centro per la famiglia Ohana ScegliAmo Prato,  volontari CSN e Croce Rossa”.   

Leonardo Montaleni

Stefano De Biase