Ttra venerdì e sabato una perturbazione interesserà il Centrosud portando a nevicate a quote collinari se non fino in pianura. Parola di Edoardo Ferrara di 3bmeteo.com. Domani neve anche in pianura entro sera su Toscana, Umbria, aree interne di Marche e Abruzzo; deboli nevicate in pianura possibili anche su Emilia Romagna, Piemonte ed entroterra ligure. Sabato il maltempo si estenderà anche al Sud: avremo nevicate fin sulle coste tra Marche e Abruzzo, poi anche Molise e Puglia specie settentrionale. Residue nevicate in pianura tra Umbria e Toscana ma con tempo in miglioramento. Neve in collina o anche in pianura sulle zone interne su Lazio, Campania, Basilicata, in collina sulla Calabria a partire dai settori settentrionali.

La previsione e l’allerta della Regione Toscana

La Sala Operativa Unificata Permanente della Protezione civile regionale ha emesso per la giornata di domani un codice giallo per neve che interesserà quasi tutta la regione (escluse le colline grossetane e la Versilia), con validità dalle ore 18 fino alla mezzanotte. Codice giallo anche per vento, sempre per domani, sulle aree costiere centrali e sulle valli adiacenti, valido dalle ore 10 fino alla mezzanotte. La SOUP sottolinea che, relativamente alla criticità per neve, non è escluso che domani, alla luce delle uscite dei modelli, possa essere innalzato il livello di criticità ad arancione in alcune zone.
Domani previste deboli nevicate sparse dal tardo pomeriggio e in intensificazione in serata. Neve inizialmente a quote collinari nelle zone interne e appenniniche (200-400 metri), a quote di montagna sull’Amiata (oltre i 600 metri). In serata quota neve in abbassamento fino a quote pianeggianti (0-200 metri) su tutte le zone interne ad eccezione del grossetano (quote collinari). Oggi venti in rotazione a NE, in serata con raffiche fino a 40-50 km/h. Domani, venti di Grecale (NE) in rinforzo con forti raffiche allo sbocco delle valli e sulla costa centrale.
Come impatto sulle zone più urbanizzate sono quindi previste possibili nevicate nei capoluoghi delle province di Arezzo e Siena, e, con minore probabilità, anche su tutti gli altri capoluoghi compreso Firenze.
Il Centro Funzionale Regionale seguirà come al solito l’evoluzione della situazione con aggiornamento costante delle previsioni e dei monitoraggi.
Subito dopo l’emissione del prossimo bollettino di domani, venerdì 12, verrà organizzata una video-riunione per condividere le previsioni più aggiornate con le sale operative regionali, delle province, delle prefetture, dei comuni capoluogo e dei gestori di servizi.

In Toscana e nel resto d’Italia

Neve in collina o anche in pianura sulle zone interne su Lazio, Campania, Basilicata, in collina sulla Calabria a partire dai settori settentrionali – riprendono da 3bmeteo.com – Neve dunque possibile in città come Firenze, Siena, Arezzo, Perugia, Ancona, Pescara, l’Aquila, Viterbo, Rieti, poi anche Termoli, Campobasso, Bari, Potenza, Matera, Avellino, Benevento, Cosenza (venerdì fiocchi anche a Cuneo, Torino, Bologna, Rimini). Domenica avremo ancora locali nevicate al Sud in collina ma a tratti anche in pianura e fin sulle coste, con fiocchi possibili in città come Crotone e Lecce. Ancora qualche nevicata anche sul medio versante Adriatico, mentre altrove il tempo sarà in miglioramento ma con clima gelido e ventoso, sotto i colpi del grecale.