Annunci
Banner Estra

Una domenica intera dedicata, con la collaborazione di Seed Vicious, allo scambio di semi. Appuntamento a Prato, domani, dalle 11 alle 18 nella saletta Campolmi davanti al Museo del Tessuto e alla Biblioteca di Prato.

La giornata di scambio di semi

Le giornate di scambio semi sono un importante momento per riportare al territorio le sementi oggi custodite da poche virtuose realtà, avvicinare alla consapevolezza della presenza di semi e piante che raccontano la storia dei luoghi e la bellezza della varietà, discutere sull’importanza di continuare a scambiare piccole quantità di sementi al fine di rigenerare la nostra biodiversità coltivata e per festeggiare insieme la meravigliosa ricchezza della biodiversità.
Alla giornata si possono portare sementi ma anche marze, lievito di pasta madre, ortaggi e frutti che potranno essere scambiati.

Le regole dello scambio di semi

Autoproduzione. Quanto portato in scambio deve essere di propria produzione senza alcun utilizzo di chimica di sintesi.
Reciprocità. L’atto dello scambio si svolgerà in termini di reciprocità.
Modiche quantità. Le quantità di ciò che si scambia devono essere ridotte
Informazioni. La biodiversità agricola non è rappresentata solo dal materiale da riproduzione ma anche dalla conoscenza ad esso associata. Corredare il materiale scambiato con informazioni utili alla sua conoscenza è essenziale per indirizzare al primo utilizzo e per la condivisione di informazioni nell’ambito delle reti di scambio
Pubblico dominio. Il materiale scambiato non è soggetto a alcun tipo di proprietà intellettuale in quanto in pubblico dominio. Non si tratta cioè di varietà iscritte ai cataloghi commerciali e tanto la sua riproduzione quanto il suo scambio in modiche quantità non può essere considerato atto commerciale ma piuttosto un diritto universale esercitato dalle comunità.

Premio letterario internazionale Raccontami una Storia

Che cos’è Seed Vicious

Seed Vicious è un’associazione di custodi di semi, diffusi un po’ in tutto il mondo, coordinati su internet, ma radicati alla terra e alle proprie tradizioni locali. Producono semi di varietà vegetali di tutto il pianeta, ne salvaguardiamo le peculiarità e le biodiversità, mettiamo in condivisione le ricchezze sementiere e promulgano la formula della condivisione con chi vuole iniziare la carriera di custode di semi. Sfruttano la velocità dei media moderni in sinergia alla posta “analogica” ormai in disuso, spedendo buste di semi autoprodotti nei cinque continenti. Il gruppo in poco tempo è cresciuto e si sta sviluppando esponenzialmente coinvolgendo contadini e cittadini, anziani e giovani.
Seed Vicious è un mezzo per opporsi alla frenesia del mercato, alle scelte delle grandi distribuzioni, un’idea di resistenza attiva basata sul seme, fulcro della vita sulla terra.

Pagina Facebook della manifestazione
https://www.facebook.com/giardinidiprossimita

Condividi
  • 32
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    32
    Shares