Prato, colonica trasformata in laboratorio e dormitorio

Premio letterario Raccontami una storia

Sequestrata a Prato una casa colonica trasformata in laboratorio e dormitorio. L’operazione, coordinata dai carabinieri, ha visto impegnata una squadra interforze composta anche da polizia municipale, ispettorato del lavoro e Asl.
L’intervento è avvenuto nella frazione di Tavola. L’ispezione ha riguardato un complesso gravato da vincolo urbanistico, nel quale sono state trovate due ditte di confezioni abbigliamento pronto moda con numerose irregolarità.
Molte le persone controllate tra cui 8, di nazionalità cinese, prive di permesso di soggiorno. Tutti i presenti sono risultati lavorare come cucitori per le due ditte di confezione e quasi tutti, in assenza di regolare contratto.
Gli ispettori del lavoro hanno sospeso entrambe le attività, segnalando i gestori per sfruttamento della manodopera irregolare.
I lavoratori risultavano alloggiati nel luogo di lavoro o nelle comunicanti abitazioni trasformate in ostelli: tutti i vani erano tramezzati per ricavare posti letto e anche la soffitta è risultata sfruttata come dormitorio. Sono state riscontrate condizioni igieniche molto precarie anche a causa della inadeguatezza degli scarichi che sversavano sul terreno circostante.
Gli immobili sono stati sequestrati dai vigili per gli abusi riscontrati ed anche per la carenza di adeguate precauzioni contro gli incendi e gli infortuni sul lavoro; rimosse a cura della stessa polizia municipale 7 bombole di GPL. di Gpl. Tutti i macchinari, di cui 10 attivati nel locale cantina, sono stati sequestrati.