Yann Tiersen

Yann Tiersen torna a Prato con il suo album All

Premio letterario Raccontami una storia

Yann Tiersen ritorna a Prato, a cinque anni di distanza dall’ultimo concerto, per presentare dal vivo All, il suo decimo album uscito il 15 febbraio. Il concerto si terrà all’anfiteatro del Centro per l’Arte Contemporanea Luigi Pecci, mercoledì 10 luglio, all’interno della rassegna Pecci Summer Live.
Il musicista e compositore bretone, conosciuto al grande pubblico per la colonna sonora del film Il favoloso mondo di Amelie, torna in Italia in estate per quattro esclusivi concerti tra cui la tappa di Prato, unica nel centro Italia, dopo aver registrato tre sold-out nel tour invernale appena concluso.

Abile polistrumentista di formazione classica e con interessi in ambito rock ed elettronico, Yann Tiersen nella sua carriera è passato dalle composizioni classic-folk in chiave minimalista delle origini al successo planetario delle colonne sonore, smarcandosi infine dagli esordi per assecondare le recenti pulsioni sperimentali.

Studi classici, anima rock, piglio avanguardistico: la musica di Yann Tiersen si nutre da sempre dell’armonioso incontro di ambiti agli antipodi, traducendoli man mano in un sound nel quale la tradizione delle origini va a braccetto con la sperimentazione degli anni più recenti. Ed è in virtù di tale commistione tra atmosfere incantate – spesso prese in prestito dal cinema – e avamposti sonori che il compositore bretone si staglia tra i più importanti compositori della nostra epoca.

Nel nuovo album Yann Tiersen sottolinea la connessione dell’uomo con la natura. ALL è il primo album ad essere registrato presso The Eskal, il nuovo studio di Tiersen, nonchè centro sociale, costruito in una discoteca abbandonata sull’isola di Ushant. Una piccola isola nel mare Celtico, tra la Bretagna e la Cornovaglia, la casa di Tiersen negli ultimi 10 anni.
L’album, mixato e co-prodotto da Gareth Jones, segue le tematiche sull’ambiente e sulla connessione con la natura, precedentemente esplorate in Eusa, aggiungendo registrazioni con la tecnica del field recording provenienti dalla Bretagna, dal Devon e dall’aeroporto di Tempelhof a Berlino.

I biglietti per il concerto – posto unico 40 euro – sono già disponibili nei punti vendita e on line su Ticketone.it.