18.4 C
Firenze
12/11/2021
spot_img

A fine 2020, oltre un miliardo di persone non volevano essere vaccinate contro il Covid-19

In una indagine dell’istituto Gallup pubblicata il 3 maggio 2021 risulta come almeno nella seconda metà del 2020, periodo in cui è stata effettuata l’indagine, circa 1,3 miliardi di persone, il 32% della popolazione adulta globale, sia stata contraria a prendere un vaccino anti-Covid.

L’indagine del Gallup ha rilevato come almeno durante la seconda metà del 2020 nel mondo circa il 32% degli adulti non fosse disponibile a prendere vaccini anti-Covid, contro un 68% di persone disposte ad utilizzarlo.

La percentuale varia notevolmente da paese a paese. In Italia la percentuale della popolazione adulta contraria a vaccinarsi era il 34%, mentre il 64% erano favorevoli e il 2% indecisi.

In una ventina di paesi i contrari al vaccino erano la maggioranza, questi paesi si vedono nella tabella seguente presa direttamente dall’articolo del Gallup:

Di seguito invece la tabella dei paesi in cui almeno il 70% o più della popolazione adulta era disposta a vaccinarsi:

Poichè questa indagine è stata effettuata nella seconda metà del 2020, prima che i vaccini iniziassero a essere distribuiti in modo significativo in vari paesi del mondo, è ragionevole presumere che almeno in parte l’opinione pubblica a riguardo sia cambiata. Ad esempio negli Stati Uniti nel mese di marzo 2021, quando la campagna di vaccinazioni era già in pieno svolgimento, una nuova indagine ha rilevato che oltre il 70% era favorevole a vaccinarsi, ben oltre il 53% di pochi mesi prima. Tuttavia sebbene siano dati non particolarmente recenti, quelli di questa indagine sono dati che ci forniscono una interessante panoramica del livello di resistenza alle vaccinazioni che si sta registrando ancora nel mondo.

Altri articoli

Vaccini: 192mila nuove dosi prenotabili da domani

Nuove forniture di vaccino in arrivo in Toscana. Dalle ore 12...

Leggi anche

Resta in contatto

seguici su Instagram