5 2 alluvione toscana novembre 2023 minuto silenzio a prato per vittime 2000x1500

Il presidente del Consiglio regionale a nome di tutta l’Assemblea legislativa è al fianco di familiari e amici. “Oggi è il giorno del cordoglio. La macchina c’è e sta funzionando. A cittadini e aziende dico: le Istituzioni sono al vostro fianco e restermo vigili per darvi sostegno”

di Federica Cioni

Firenze – “Oggi è il giorno della vicinanza e del cordoglio. Sono qui a nome di tutta l’Assemblea legislativa per esprimere il profondo cordoglio e per assicurare che le Istituzioni sono presenti oggi e lo saranno anche in futuro. Sempre a fianco di cittadini e aziende”. Così il presidente del Consiglio regionale della Toscana Antonio Mazzeo, a Prato alla cerimonia per ricordare le vittime dell’alluvione che ha interessato vaste zone della regione.

Nel giorno di lutto cittadino proclamato dal Comune per la scomparsa di Antonio Tumolo, travolto dalla corrente della Bardena a Villa Fiorita e ritrovato cadavere in un vivaio di Iolo, e di Tindaro Di Amico, il 73enne rimasto folgorato nella sua casa di Figline mentre tentava di staccare la corrente, il presidente del Consiglio regionale ha osservato un minuto di silenzio insieme alle altre cariche istituzionali presenti: il sindaco Matteo Biffoni, il senatore Dario Parrini, gli operatori della Protezione civile.

Mazzeo, accompagnato dal sindaco, ha visitato anche il Centro della Protezione civile per monitorare e capire nel dettaglio la situazione. “Dopo l’ennesima esondazione di stanotte (il torrente Bagnolo, alla periferia ovest di Prato, ha rotto gli argini e circa 170 persone sono state evacuate a scopo preventivo ndr), sono qui con gli operatori del nostro sistema regionale e posso dire che il genio Civile ha lavorato senza sosta. Questo significa che la macchina c’è e funziona. Il territorio è ancora molto fragile ma la città ha saputo reagire fin da subito. Ora l’attenzione deve continuare ad essere massima, per limitare i danni e far sì che cittadine e cittadini siano al sicuro” ha dichiarato ancora il presidente del Consiglio regionale rivolgendo un “sentito grazie alla Protezione civile per il lavoro incessante e a tutti i volontari che in questi giorni hanno dimostrato grande solidarietà e senso di appartenenza”.

La galleria fotografica