apoteosi del caldo africano punte di 45 46c 3bmeteo 120440

Termometro a quasi 50°, pochi minuti fa, in provincia di Siracusa. Con 48,8° la Sicilia segna il nuovo e poco invidiabile record europeo del caldo, con la temperatura più alta di sempre registrata nel continente. Il precedente primato apparteneva ad Atene ed era stato misurato nel 1977. Venerdì l’ondata di caldo stringerà ancora di più anche le regioni del centro, a cominciare dalla Toscana. Intanto, il termometro supera i 30° in Sardegna anche a 1.500 metri di quota.

Estate 2021 con valori record per il caldo

«È un’ondata di caldo africano da record quella che nelle ultime 48 ore sta interessando le nostre regioni meridionali – conferma il meteorologo di 3bmeteo.com Manuel Mazzoleni – Nella giornata di martedì diversi record di temperatura sono stati superati in Sardegna. Considerevole la temperatura rilevata alla quota isobarica di 850 hPa, all’incirca a 1500/1550 metri circa, presso la stazione di Decimomannu che ha toccato i +30.2°C, superando il precedente record di +29.4°C del 4 luglio 1993 e 10 agosto 1999. Anche in Sicilia gli ultimi due giorni (martedì/mercoledì) sono risultati roventi con diversi record di temperatura battuti. Nel pomeriggio oggi sono stati registrati ben 48.8°C (dato rete SIAS) nella provincia di Siracusa, dopo i 47°C di martedì a Lentini. Se il dato verrà validato, dopo le opportune analisi, potrà diventare il valore più alto registrato sul continente europeo, battendo il precedente record di 48°C misurato ad Atene il 10 luglio 1977, superando addirittura il record non ufficiale di 48.5°C fatto segnare da una stazione non ufficiale a Catenanuova nell’agosto 1999».

Apice del caldo al centro nord nei prossimi giorni

«Se al Sud il caldo si attenuerà leggermente nel corso dei prossimi giorni, al Centro Nord si raggiungerà, invece, l’apice del caldo – avverte Mazzoleni di 3bmeteo.com – Nel corso del fine settimana i termometri si spingeranno sin verso i 36/38°C sulle pianure del Nordovest, 38/40°C tra Emilia Romagna e basso Veneto, con afa in ulteriore aumento nelle ore serali. Sulle regioni centrali il picco della canicola si avrà tra 13 e 15 agosto in Toscana ,Umbria e Lazio, tra 14 e 16 agosto su Marche e Abruzzo; attesi picchi sino a 40/42°C su ternano e Valle del Tevere, 38/40°C su grossetano, interne toscane, laziali, marchigiane e vallate aquilane».

Dopo Ferragosto la svolta

Il rovente anticiclone potrebbe gradualmente sgonfiarsi nel corso della prossima settimana, stante la discesa di correnti più fresche dal Nord Europa, che potrebbe portare un calo delle temperature, specie al Nord e sui versanti adriatici, nonché locali rovesci o temporali.