Caldo africano, da domenica notte si dorme peggio

Premio letterario Raccontami una storia

Ci aspettano notti tropicali, o simili, e da domenica e martedì dormire non sarà del tutto agevole. Il caldo africano si sta intensificando anche nei valori notturni, ricordano da 3bmeteo.com. Le temperature si manterranno elevate da domenica sera e fino ad almeno a martedì. «In particolare nelle grandi città e lungo le coste adriatiche dalla Romagna in giù, si potranno avere ancora valori intorno ai 28-30°C alla mezzanotte, con sensazione di afa elevata e quindi disagio fisico. Ci attendono dunque notti simil-tropicali», avverte Edoardo Ferrara di 3bmeteo.com.
E in Toscana? Giorno o notte, il caldo sarà protagonista, specie nelle aree interne e soprattutto a Firenze. I metereologi di 3bmeteo.com la definiscono una «fiammata africana, con punte di 38-40°C, ma anche qualche forte temporale». Che riguarderà però le Alpi.

Edoardo Ferrara di 3bmeteo.com annuncia il quadro imminente in modo semplice: «ennesima intensa ondata di caldo africano in arrivo sull’Italia, punte di 38-40°C al Centrosud, afa elevata sulle coste e al Nord. Da domenica sera tuttavia è atteso qualche temporale anche forte sulle Alpi, poi Prealpi e isolato sulle alte pianure».

«L’anticiclone africano è pronto a espandersi per l’ennesima volta sull’Italia, interessando questa volta non solo il Centrosud ma anche il Nord. Avremo così tanto sole sulla Penisola ma soprattutto l’ennesimo, inesorabile, aumento delle temperature: punte di 38-40°C sono attese sulle aree interne non solo del Sud ma anche del Centro tra domenica e lunedì».
Tra le zone più roventi le aree interne di diverse regioni, comprese quelle della Toscana. E senza contare che in Umbria, poco distante insomma, si potranno toccare i 42°C.
Caldo anche al Nord con punte di 34-35°C in Val Padana, superiori sull’Emilia-Romagna. Qualche grado in meno lungo le coste complici le brezze marine ma con afa alle stelle; molto afoso anche in Pianura Padana e in generale nelle grandi aree urbane, specie nelle ore tardo pomeridiano-serali, quando i valori termici si manterranno elevati.
Tra le città più roventi tra domenica e lunedì segnaliamo Firenze, Roma, Frosinone, Terni, l’Aquila, Avezzano, Caserta, Benevento, Cosenza, Matera, Potenza, Foggia, Caltanissetta, Ragusa, Catania, Nuoro, Cagliari e altre al nord.

Tendenza per Ferragosto

«Nei giorni a seguire e per il Ferragosto le ultime proiezioni ci evidenziano un tempo ancora in prevalenza soleggiato su gran parte dello Stivale, con al più qualche nota instabile su Nordest ( in primis sulle Alpi orientali ) e al più isolatamente sull’Appennino. Le temperature saranno in calo con un quantomeno parziale smorzamento della canicola, sebbene il clima si manterrà pienamente estivo. Avremo modo di approfondire questa linea di tendenza nei prossimi aggiornamenti», concludono da 3bmeteo.com.