Il cane Prince sull'ambulanza veterinaria

Passeggiava col suo cane sulla pista ciclabile, quando l’animale è svenuto. Con prontezza, ha chiamato il servizio d’ambulanza veterinaria e, grazie alla velocità dei soccorsi, il cane sta ora bene. È successo ieri a Prato, dove è attivo da circa un anno il servizio di trasporto con ambulanza veterinaria di animali domestici di proprietà. Su richiesta del proprietario i pet vengono trasportati, anche in caso di emergenza, in clinica veterinaria per gli accertamenti medici. Il servizio, gestito dall’associazione Earth Prato, è intervenuto ieri dopo l’improvviso malore del cane a passeggio.

La proprietaria del cane stava passeggiando lungo la pista ciclabile viale Galileo Galilei, quando, improvvisamente, ha assistito allo svenimento del proprio cane, un bovaro di 4 anni, che si chiama Prince e che ora sta benone. Pensando a un possibile avvelenamento, Earth ha attivato subito il personale in servizio e, nel giro di pochi minuti, l’ambulanza veterinaria è arrivata sul posto.
I volontari hanno soccorso l’animale – che era sdraiato a terra e ansimava – con l’uso della barella. Il cane è stato trasportato immediatamente in emergenza in clinica veterinaria. I sanitari, dopo aver accertato uno shock anafilattico dovuto alla puntura di un insetto, sono tempestivamente intervenuti ed il cane è stato così salvato.

Dopo le cure Prince è stato accompagnato a casa insieme alla proprietaria.

«È molto importante, specialmente in questo periodo, tenere sempre monitorato il proprio cane anche durante le passeggiate per non incorrere in spiacevoli episodi come questo che, fortunatamente, si è concluso nel migliore dei modi – spiega Barbara Biagioni, responsabile del servizio di ambulanza veterinaria – In questo periodo infatti in molti luoghi è presente la processionaria del pino che può arrecare gravi danni ai nostri cari animali. Consigliamo sempre l’utilizzo di guinzaglio, anche durante le passeggiate».

Da marzo 2020 a oggi, i servizi effettuati dall’ambulanza veterinaria di Earth Prato sono stati 300. Il personale volontario è formato attraverso appositi corsi di formazione effettuati da medici veterinari ed educatori. Il servizio si può richiedere contattando il numero 0574/1747113.