Coop

Un aumento del 10% sul valore dei buoni spesa che i Comuni distribuiranno a chi ne ha più bisogno e il blocco fino al 31 maggio dei prezzi di 18.000 prodotti. Lo ha deciso la Coop, dal quartier generale di Casalecchio di Reno, al quale fanno capo le principali cooperative italiane, fra le quali Unicoop Firenze e Unicoop Tirreno.

In una nota, Coop annuncia di confermare il 10% di sconto sui buoni spesa per le famiglie in difficoltà economica.«Come già anticipato domenica, la nostra adesione alla richiesta avanzata dal Governo si concretizza nel 10% di scontosui buoni messi a disposizione dai Comuni per le famiglie in difficoltà economica».

Coop conferma un ulteriore10% di sconto sui buoni spesa messia disposizione dal Governo attraverso i Comuni per le famiglie in difficoltà economica.
Dopo aver anticipato la sua adesione e la volontà di incrementare con un ulteriore sconto i buoni spesa, ora Coop indica la quota con cui sosterrà l’iniziativache dà una prima risposta allacomplessa emergenza economica. Per facilitare l’applicazione dell’iniziativa, Coop hainoltre chiesto alle autorità preposte di indicare soluzioni applicative unitarie ed omogenee nella gestione dei buoni.Per Coop questa misura per tutelare il potere d’acquisto delle famiglie si aggiunge alla decisione presa pochi giorni fa di bloccare i prezzi per 2 mesi (fino al 31 maggio) su oltre 18.000 prodotti (a marchio e no).