Home Notizie Cultura <strong>Cultura: Consiglio regionale, opportunità per l’editoria</strong>

Cultura: Consiglio regionale, opportunità per l’editoria

0
<strong>Cultura: Consiglio regionale, opportunità per l’editoria</strong>

Avviso pubblico dell’Assemblea toscana per la partecipazione al Salone internazionale del Lingotto

di Paola Scuffi, 11 marzo2024

Firenze – Sostegno del Consiglio regionale alle piccole e medie case editrici toscane. Questo è l’obiettivo dell’avviso pubblicato, per la raccolta delle manifestazioni di interesse in sostegno delle piccole e medie case editrici toscane, per la partecipazione al Salone internazionale del Libro, che si terrà presso i Padiglioni del Lingotto di Torino, dal 9 al 13 maggio prossimi.

Di seguito alcuni elementi dell’avviso: potranno partecipare le piccole e medie case editrici che esercitano un’attività economica con carattere continuativo, finalizzata prioritariamente alla pubblicazione di opere dell’ingegno e accanto ai tradizionali requisiti richiesti per la partecipazione a bandi pubblici – come l’iscrizione nel registro delle imprese della Camera di Commercio, rientrare nella categoria di piccola o media impresa autonoma come definita dal decreto del Ministero delle Attività produttive del 2005, essere in regola con gli obblighi in materia di contribuzione previdenziale, fiscale e assicurativa – è obbligatorio aver pubblicato e messo in commercio, nel 2023, almeno quattro nuovi titoli in formato cartaceo, audio o digitale.

L’oggetto dell’avviso è la messa a disposizione gratuita, per l’esposizione di volumi e pubblicazioni, ad un massimo di 33 realtà rappresentative della Toscana, all’interno dello stand espositivo collettivo, a disposizione del Consiglio e della Giunta regionale.

Inoltre, l’avviso prevede, a titolo di rimborso spese forfettario, l’assegnazione di un contributo di 300 euro per ciascun editore ammesso nello spazio espositivo. Il termine per presentare la domanda di partecipazione è fissato per le ore 13 di lunedì 25 marzo 2024, mediante posta elettronica certificata (Pec) o attraverso raccomandata con ricevuta di ritorno (A/R).

L’avviso di manifestazione di interesse è pubblicato sulla home page del Consiglio regionale della Toscana. Questo il link: https://www.consiglio.regione.toscana.it/avvisi/default?cercaid=478