I carabinieri hanno arrestato in flagranza di reato una donna di 52 anni, con l’accusa di maltrattamenti contro familiari. Da tempo, secondo quanto ricostruito, la donna si scagliava con vere e proprie aggressioni verso l’anziana madre. L’ultimo episodio ha portato all’arresto.

È successo a Vaiano, poco a nord di Prato, dove i militari sono intervenuti in seguito alla chiamata della sorella della donna arrestata. Quest’ultima ha raccontato ai carabinieri della Stazione di Vaiano le continue vessazioni e i maltrattamenti sia fisici che verbali della sorella nei confronti della madre convivente che non aveva mai denunciato.

La convivenza nella stessa abitazione si era resa ancora più difficile negli ultimi mesi, per l’obbligo di permanenza in casa per l’emergenza coronavirus.

Sabato pomeriggio la sorella dell’arrestata, quando è andata a trovare la madre ed ha assistito all’ennesima aggressione nei suoi confronti, ha subito chiamato i militari dell’Arma che sono tempestivamente arrivati sul posto ed hanno bloccato l’altra figlia dell’anziana signora. La 52enne è stata arrestata e condotta presso la casa circondariale di Sollicciano a disposizione dell’autorità giudiziaria.