premio cinque stelle oro cucina

VERSILIA – Tutto pronto per il raduno delle eccellenze food 2024. E’ partito il conto alla rovescia per la nuova edizione dell’illustre Premio 5 Stelle d’Oro della Cucina Italiana, in programma lunedì 11 e martedì 12 marzo a Lecce. Un prestigioso evento organizzato da AIC (Associazione Italiana Cuochi), con il patrocinio della Regione Puglia e del Comune di Lecce, alla presenza di chef stellati e importanti protagonisti del settore food.  Il premio “Cinque stelle d’oro della cucina” è stato assegnato negli anni a importanti chef e personaggi del settore. Tra essi lo chef Giuseppe Mancino del Ristorante stellato “Il Piccolo Principe”, (Grand Hotel Principe di Piemonte di Viareggio) nel 2022, durante una prestigiosa cerimonia avvenuta a Firenze alla presenza del Presidente della Regione Toscana Eugenio Giani ed il Sindaco di Firenze Dario Nardella. Quest’anno il premio sarà assegnato, tra gli altri, al giovane food manager e giornalista Daniele Bartocci, giudice del programma tv King of Pizza sul circuito Sky e pluripremiato professionista del settore alimentare, assiduo frequentatore della Versilia, presente negli ultimi tempi a vari eventi come le Olimpiadi del Cuore di Forte dei Marmi. Un programma, quello dell’11 e 12 marzo a Lecce, riservato alle eccellenze food e denso di appuntamenti, che comprende anche la tradizionale Assemblea Nazionale dell’Associazione Italiana Cuochi, iniziative e sfilate di chef e cuochi per il centro storico di Lecce. Una vera e propria celebrazione dei talenti food del mondo professionale e imprenditoriale. Protagonisti e personalità di assoluto livello che si sono contraddistinti per i grandi risultati raggiunti nel corso della propria carriera. Per Daniele Bartocci l’ennesimo prestigioso riconoscimento, dopo essere stato premiato poche settimane fa a Montecitorio, insieme allo chef toscano Paolo Celli, durante l’evento 100 Eccellenze Italiane. “Il premio che AIC conferisce è il coronamento della fatica quotidiana che ogni professionista mette nel proprio lavoro”, afferma Simone Falcini, Presidente dell’AIC (nato a Empoli). “Siamo molto orgogliosi dei passi avanti fatti sino ad oggi. Il premio vuole essere una spinta per continuare quotidianamente, con la stessa fatica, professionalità e impegno, a diffondere la buona cucina italiana nel mondo”.

cucina5stelle 1