violenza sulle donne il 25 novembre

Il video

https://youtu.be/QrbmpuH6A8Y

Il presidente del Consiglio regionale, a nome di tutta l’Assemblea legislativa, lancia un appello: “Non basta indignarsi. Ad ogni minimo segnale non voltiamoci dall’altra parte ma denunciamo”. Sui canali istituzionali un video con i nomi di tutte le donne uccise in Italia

Firenze – Un video con gli oltre 100 nomi delle donne che nel 2023 sono state uccise con al centro, in rosso, quello di Giulia Cecchettin. È il filmato che il Consiglio regionale della Toscana pubblica sui propri canali istituzionali.

Nella Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, il presidente Antonio Mazzeo, a nome di tutta l’Assemblea legislativa, lancia un appello forte a reagire, a non restare in silenzio e, soprattutto, a dire basta.

“Oggi voglio fare un appello, soprattutto ai più giovani: non basta indignarci di fronte alle manifestazioni più plateali della violenza di genere, non nascondiamoci dietro l’idea di non essere dei carnefici. Se sappiamo di casi di violenza denunciamolo, perchè finché verrà tollerata da parte nostra anche la più minima forma di oppressione e discriminazione saremo complici di un sistema strutturalmente discriminatorio sul piano sociale, civile ed economico” dichiara il presidente Antonio Mazzeo.

“La battaglia contro la violenza di genere è soprattutto una battaglia che dobbiamo portare avanti noi uomini, non solo nella giornata di oggi ma ogni giorno, con l’obiettivo che non debba più essere necessario avere un 25 novembre per sensibilizzare su una tragedia del nostro tempo come questa” conclude il presidente.