milanto expedition prato7 (1)

Al Cinema La Compagnia a Firenze dalle 11. L’edizione 2022 dedicata alla libertà di espressione. Alle 12.30 il corteo storico con decine di gonfaloni dei Comuni che hanno aderito. Il presidente del Consiglio regionale, Antonio Mazzeo, nel pomeriggio alla tomba di Gregory Summers a Cascina poi alla santa messa al santuario di Montenero. Alle 21 spettacolo Voci di Libertà già sold out. Ingresso gratuito ai musei del Bargello, Cappelle Medicee e Palazzo Davanzati

di Ufficio Stampa CRT

Firenze – È andato in scena stamani, lunedì 28 novembre, nello Spazio Officina Giovani di piazza Macelli a Prato ‘Milanto Expedition. Tutto quello che vuoi al di là della paura’, spettacolo incentrato sull’omonimo progetto di Controradio, realizzato in collaborazione con l’Ufficio scolastico regionale e con i Comuni di Carrara, Livorno, Prato, rivolto agli studenti delle scuole medie delle tre città toscane.

Presente alla rappresentazione il consigliere segretario dell’Ufficio di presidenza dell’Assemblea legislativa Federica Fratoni. Alle studentesse e agli studenti delle prime e seconde classi di scuole medie della città, Fratoni ha consegnato un messaggio importante: “Abbiamo creduto subito in questo progetto che è realtà, non una storia o un’avventura nata dalla penna di un ottimo sceneggiatore. Ci abbiamo creduto perché è uno grande strumento per raccontarvi che le paure vanno conosciute e riconosciute, che si possono gestire e trasformare per guardare al futuro e alla vita con speranza, fiducia e coraggio”.

Fratoni ha ringraziato tutti coloro che hanno permesso la realizzazione del progetto e i tanti insegnanti presenti in sala insieme alle studentesse e agli studenti che “ogni giorno svolgono un lavoro molto difficile e molto importante”.

Il progetto, finanziato dal Consiglio regionale in attuazione della legge 3 del 2022 nell’ambito degli interventi per le iniziative di promozione sociale, culturale e di aggregazione giovanile, si propone di affrontare tematiche legate a disturbi di comportamento nell’adolescenza attraverso un monologo di narrazione teatrale autobiografica portato in scena da Lorenzo Cipriani, storico dell’arte e viaggiatore.

Presenti in sala, oltre a Fratoni, anche Simone Mangani assessore alla Cultura del Comune di Prato, Marco Imponente direttore di Controradio e l’ufficio scolastico provinciale.