Liberi di volersi bene

Il libro del vicino torna a Rifredi. A maggio la presentazione di Liberi di volersi bene

Raccontami una storia premio letterario

Marco Pomponi è uno dei primi single affidatari italiani. Vive a Prato, lavora a Firenze e si considera cittadino del mondo. Propone un’idea di famiglia che sbaraglia legami di sangue e vincoli matrimoniali, perché la sua affettività è senza frontiere. Ne parlerà anche tra qualche settimana, sabato 25 maggio, alla biblioteca Orticoltura di Firenze, nell’mbito della rassegna Il libro del vicino promossa e organizzata dal Quartiere 5 del Comune di Firenze. Liberi di volersi bene, curato da Eccoci servizi editoriali, è del resto il libro nel quale Marco Pomponi racconta se stesso, nei panni di padre affidatario.
«L’idea di famiglia è sempre stata presente in me come legame inossidabile che va oltre i problemi e le tribolazioni. Questo è stato il mio vissuto di origine e questo credo sia il punto di partenza di tutto. Crescendo con un esempio di vita positivo non potevo fare altro che tentare anch’io di costruire una famiglia altrettanto forte e bella – racconta Marco Pomponi –
Con un buon lavoro e una discreta stabilità di vita a un certo punto mi è sembrato naturale dare inizio all’avventura, pur sapendo che avrei incontrato un mare burrascoso. Così, del tutto consapevole delle barriere sociali che avrei trovato, un bel giorno mi sono mosso proprio perché il desiderio di dare una mano alla società non poteva più aspettare. Era l’ora di passare all’azione».

Di seguito, il calendario completo della rassegna Il libro del vicino.