Montella rimane alla guida della Fiorentina dopo l’incontro con Commisso

Premio letterario Raccontami una storia

Vincenzo Montella resta alla guida della Fiorentina. Il tecnico ingaggiato alla fine dell’ultima stagione, solo pochi mesi fa, era apparso in bilico con l’avvento di Rocco Commisso al vertice della società viola e dopo il deludente andamento della squadra, salvatasi all’ultima giornata, nelle ultime partite di campionato. Proprio il nuovo patron viola ha però confermato, subito dopo l’annuncio ufficiale della Fiorentina, di essersi incontrato con l’allenatore e di averlo trovato motivato. Rocco Commisso non addebita del resto a Montella il pessimo finale di campionato della formazione viola.
La conferma mette la parola fine alle ipotesi sul futuro della guida della Fiorentina che pareva legata all’insieme della gestione tecnica viola, profondamente rinnovata. È invece ipotizzabile, a questo punto, che dell’ingaggio di Montella, nei mesi scorsi e a trattativa in avanzata fase di definzione, Rocco Commisso fosse stato quanto meno avvertito da parte della vecchia proprietà viola.

«Ho incontrato Vincenzo e mi ha fatto davvero un’ottima impressione – ha detto ieri Rocco Commisso – L’ho trovato pieno di entusiasmo e voglia di mettersi subito al lavoro. Purtroppo l’esperienza finale della scorsa stagione è stata sfortunata per tanti fattori, molti non dipendenti da lui, con i calciatori che a un certo punto sembravano impauriti. Ricordo perfettamente la Fiorentina di Montella nella sua prima esperienza in viola». La Fiorentina allenata da Montella, ha aggiunto Rocco Commisso, «era senza dubbio una delle squadre che esprimeva un livello di calcio tra i più spettacolari, non solo in Italia, ma anche in Europa. Con il ds Pradè e Montella, in pochi giorni, ben prima delle mie aspettative e a tempo di record, abbiamo definito la guida tecnico-sportiva».