Home Archiviate ONE MAN SHOW a Mercantia

ONE MAN SHOW a Mercantia

0
ONE MAN SHOW a Mercantia

Parola Bianca
LA FILATRICE DI SOGNI
Via Boccaccio
15, 16, 17, 18, 19 luglio – ore 22.30

Dritta come un fuso è La Filatrice di Sogni. Indaffarata a filare e cantare. Indossa vestiti eccentrici a cerchi concentrici, di carta e stoffa leggera. I suoi capelli sono rossi e blu, a seconda dei giorni e dei gomitoli che sta lavorando. Sono rosa quando è di buon umore e neri quando ha problemi seri. La decorazione del suo filare rispecchia il suo essere. La vediamo danzare in un modo davvero elegante mentre la sua vita “è appesa a un filo”. Le sue mani intrecciano mani e gomitoli colorati, di grande effetto per gli invitati. Il suo filare è pieno di sogni, segreti e pensieri nascosti, tutti accuratamente intrecciati. Anche se sono cuciti e perfettamente custoditi, capita che alcuni di questi vengano spifferati, come se una corrente d’aria li portasse a raggiungere orecchie lontane.

Bardarossa
FRA’ CIPOLLA GIUBILANTE
Via Boccaccio – Itinerante
15, 16, 17, 18, 19 luglio – ore 21.00

Fra’ Cipolla, aderendo all’iniziativa “Parodiare la Parodi”, distribuirà le Ricette Benedette che, redatte nello stile di Benedetta Parodi, insegneranno a cucinare prelibate vivande a base di cipolla di Certaldo.
Inoltre proporrà l’iniziativa Vaticini Vaticani, ossia predirà, leggendolo in una cipolla di cristallo, il futuro, anteriore, posteriore e persino laterale, dei viandanti che vorranno essere edotti su ciò che li aspetta nei prossimi mesi e anni.
Inoltre presenterà la nuova cipolla OGM da lui creata in omaggio a Papa Francesco. Una cipolla che può essere tagliata tranquillamente senza più provocare lacrime nei tagliatori e che è stata perciò battezzata “Don’t cry for me Argentina”.
Tutto ciò naturalmente senza rinunciare alla consueta celebrazione di matrimoni, battesimi e comunioni e all’ostensione delle famose reliquie fracipollesche.
Inoltre, altra novità, in nome dell’ecumenismo religioso che caratterizza il Giubileo, venderà le Indulgenze Induiste, che consentiranno a chi le acquisterà, di sostituire il bagno sacro nel Gange a Benares con un bagno nell’Elsa, a Certaldo, a condizione, però, che si indossi il costume da pellerossa.

Teatro Comico Poetico Naturale
VALDA, VENDITRICE DI SOGNI E BRICIOLE DI PANE
Via Boccaccio
15, 16, 17, 18, 19 luglio – ore 21.00

Tutti accorrono per avere briciole di pane e sogni. C’è chi li colleziona, chi si emoziona, chi ritorna di volta in volta. Perché spesso, le piccole cose restano nel cuore! Perché dell’essenziale non si può fare a meno e una briciola di pane racchiude molti significati!
Valda è un personaggio comico, dolce, saggio, umile e potente, che sa incuriosire e far innamorare il pubblico. Valda è dotata di forte ironia e con la sua apparente ingenuità riesce a coinvolgere il pubblico in dinamiche di positiva follia. Traina un folcloristico carretto tintinnante, sul quale è custodita la sua preziosa merce…
“Valda, Venditrice di Sogni e Briciole di Pane” è un “micro evento che lascia il segno”; fatto di improvvisazione, interazione diretta, tecniche teatrali, mimiche e clownesche.
Questa performance comica si ispira alle venditrici ambulanti di un tempo, che si spostavano a piedi, di piazza in piazza, di casa in casa, allacciando rapporti diretti con ogni persona.

Kalofen
MINOTAURO
Via Boccaccio
15, 16, 17 – ore 21.15, ore 22.15, ore 23.15
19 luglio – ore 21.15, ore 22.15, ore 23.15

Una strana creatura si aggira per le vie del borgo. Un rumore di zoccoli sul selciato… i bambini restano a bocca aperta, le donne scappano gli occhi la inseguono. Mentre la memoria si sforza di capire a cosa rassomigli, prima che scompaia di nuovo dietro un angolo.

Lumì
LA FATA ILLUMINA SOGNI
Via Boccaccio
15, 16, 17, 18, 19 – ore 21.45

Ogni notte, quando arriva il momento di dormire, si spengono le luci; qualche volta però, solo qualche volta, accade qualcosa di speciale, qualcosa di magico che sempre ci sorprende: si accendono le luci dei sogni. Capita a chi è molto fortunato di riconoscere quella stessa luce anche da svegli. Penserete che non è possibile… e invece sì. Basta incontrare Lumì!
Lumì è una  dolce fata luminosa / è una creatura alta, molto alta, e assai gioiosa / che regala sogni agli angoli di strada, / in ogni paese, in ogni contrada. / Da lassù pare lontana ma per regalarti un sorriso o una carezza / non temere saprà raggiungere ogni altezza. / Ed ora che aspetta, cerca, cerca Lumì, / la puoi trovare ovunque, anche qui!

Filippo Marcori
PIANO FORTE PIANO
Finestra Via del Rivelino, 2
15, 16, 17, 18, 19 luglio – dalle ore 20.30

“…A piccoli passi si arriva ad un borgo pieno di mille colori pian piano si sale verso lo punto più acuto e rimbombi di bande e di canti e di cori seguendo la linea del cammino voluto.
E lo sguardo si imbatte ad una finestra per gli effetti sonori che da quel strumento origine hanno avuto.
E ci si affaccia per guardar lo musicista, lo pianoforte e il loro ardire ascoltar la musica, calmare l’anima, e dopo ripartire…”
Piano Forte Piano è uno spettacolo unico nel contesto di Mercantia, che negli anni si è susseguito come giardino segreto, dove si entra in un mondo completamente diverso e antico e dove gli spettatori danno vita ad un qualcosa che rimmarrà solo nelle orecchie e nell’anima di chi passa di lì; è come spettacolo “a finestra aperta” dove si può spiare il musicista che compone, improvvisa, scrive… rubando un po’ l’anima dell’artista nel suo lavoro e nella sua creatività,
Piano Forte Piano è uno spettacolo fragile, irriverente, intimo, passionale, voyeuristico, unico, irripetibile, provocatorio nel contesto di Mercantia. Uno spettacolo dove per un attimo si entra in un altro luogo e poi si riparte.

Silvestro Sentiero
PAROLE IN GIOCO
Via Valdracca
15, 16, 17, 18, 19 luglio – dalle ore 21.00

Il poeta Silvestro Sentiero non parla, scrive e basta. Avvicinati, lasciati guardare per alcuni secondi, e riceverai un foglio che sa qualcosa di te.
Siede su uno sgabello, su un’insegna si legge “Poeta”, i passanti si fermano incuriositi, uno sguardo d’intesa e il gioco è fatto: Silvestro, muovendo febbrilmente la penna su un foglio, ne traccia brevissimi profili. Scrive con uno slancio da innamorato che dura almeno dieci secondi, coglie il positivo che c’è in ognuna delle persone, che poi diventano allegre, leggendo le parole di Silvestro.
Personaggio unico, Silvestro penetra con delicatezza il cuore di ciascuna persona, per assaporarne la nudità e decantarne la purezza con la scrittura poetica.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here