Se la polizia prende un granchio, anzi di più…

Premio letterario Raccontami una storia

Prendere un granchio non piace a nessun inquirente. Stavolta, però, la polizia ha pescato bene, sequestrando un bel po’ di crostacei rubati. Intorno alle 9, infatti, equipaggi delle Volanti hanno effettuato il controllo di due magazzini alimentari gestiti da cinesi in via Becagli e in via Mameli, in piena Chinatown.
La segnalazione giunta alla polizia era del resto chiara: si parlava di vendita di alimenti surgelati verosimilmente provento di un furto verificatosi in danno di un altro commerciante cinese di Prato, che ne aveva sporto regolare denuncia nel mese di dicembre 2013, per un ammontare di merce allora asportata di valore pari a circa 100.00 euro.
I poliziotti si sono pertanto portati nei due magazzini, appurando che il pescato congelato, corrispondente a 35 grosse scatole di granchi surgelati, di provenienza cinese, contenenti ciascuna 50 crostacei per un peso di circa 11 Kg a scatola, era effettivamente posto alla vendita al pubblico, forse destinato ad essere utilizzato nei numerosi ristoranti cinesi della zona. Il valore complessivo dei crostacei è stimato in variate migliaia di euro.
I due gestori delle attività alimentari dove si stavano vendendo i granchi surgelati sono stati pertanto fermati e denunciati in stato di libertà per il reato di ricettazione, mentre la merce, che è risultata effettivamente essere parte di quella dichiarata come rubata nel dicembre dello scorso anno all’imprenditore cinese, è stata posta sotto sequestro.