Una mano pulisce la neve dal parabrezza

Qua e là sull’Appennino, in gran parte della Toscana e comunque al di sopra dei 700 metri, è tornata la neve. Durerà poco anche perché, monti compresi, le temperature si attesteranno oggi ben al di sopra dello zero. Nelle città, si supereranno i 15 gradi.
Preoccupa il vento forte, già atteso nella serata di ieri e arrivato poco dopo la mezzanotte sulle province centro-settentrionali della Regione. In mattinata, pur sostenute, le raffiche si sono attenuate ma sarà allerta per l’intera giornata di oggi. La fase critica pare in ogni caso essersi risolta con la nottata.

La Regione ricorda che è vietato accendere fuochi. Siccità e vento che rimane, più o meno forte, favoriscono gli incendi, siano o no di natura dolosa o colposa. Lo dimostrano i numerosi interventi ai quali sono stati costretti nello scorso week end, specialmente nelle province di Firenze e Prato, dai vigili del fuoco e dalle associazioni di volontari
Dalla Regione stessa si sottolinea l’importanza di segnalare tempestivamente eventuali focolai al numero verde della Sala operativa regionale 800.425.425 o al 115 dei Vigili del Fuoco.

La Protezione civile ricorda, a proposito di vento, che i principali rischi per l’incolumità delle persone, che sono legati al crollo di alberi, alla caduta di sassi e strutture pericolanti e pertanto raccomanda la massima cautela. Dettagli e consigli sui comportamenti da adottare si trovano all’interno della sezione “Allerta meteo” del sito della Regione Toscana, accessibile dall’indirizzo http://www.regione.toscana.it/allertameteo.

Chiusi in diversi Comuni, oggi, parchi, cimiteri, impianti sportivi ed altri luoghi pubblici all’aperto.