Spray al peperoncino

Dice di aver trovato uno spray al peperoncino su un sedile dell’autobus dell’Ataf, a Firenze, e di averlo voluto provare pensando che fosse un deodorante. Così, una cinquantenne peruviana già conosciuta dai carabinieri per reati predatori ha spruzzato la sostanza urticante all’interno dell’abitacolo intossicando 4 ragazze. Difficile credere del tutto alla ricostruzione della donna, una badante, fermata dal conducente del bus e poi consegnata ai carabinieri che l’hanno denunciata per lesioni personali aggravate e per interruzione di pubblico servizio.

Buone le condizioni delle 4 ragazze intossicate, tre delle quali ancora minorenni, che sono state monitorate e assistite al pronto soccorso dell’ospedale di Santa Maria Nuova, nel centro del capoluogo toscano. Hanno riportato lievi intossicazioni alle vie aeree e sono state presto dimesse con prognosi variabili fra un giorno e tre giorni.

L’episodio nel pomeriggio di sabato, poco prima delle 17, sull’autobus di linea numero 11 in transito in via Fra’ Bartolomeo. L’autista ha fermato il veicolo, che è rimasto fermo fino all’arrivo dei militari, e ha bloccato come detto la donna.