Pubblicato dalla Casa Bianca il memorandum firmato dal presidente Donald Trump sugli aiuti da fornire all’Italia nel quadro dell’emergenza coronavirus. Nel documento, diviso in otto sezioni, si definisce l’Italia “uno dei nostri alleati più stretti e di vecchia data” e si evidenzia che è stata “devastata dalla pandemia di Covid-19, che ha già causato oltre 18mila vittime, ha portato gran parte del sistema sanitario italiano sull’orlo del collasso e minaccia di spingere l’economia italiana in una profonda recessione”.

“Il governo italiano ha richiesto l’assistenza degli Stati Uniti – prosegue il documento – Sebbene la responsabilità principale del governo degli Stati Uniti sia nei confronti del popolo americano, venire in aiuto dell’Italia aiuterà a combattere l’epidemia di Covid-19 e mitigherà l’impatto della crisi e allo stesso tempo dimostrerà la leadership degli Stati Uniti nei confronti delle campagne di disinformazione russa e cinese, ridurrà il rischio di nuove infezioni dall’Europa agli Stati Uniti e manterrà le catene di approvvigionamento”.

Dagli Stati Uniti, si evidenzia in una sezione del memorandum, arriveranno in Italia “attrezzature e forniture” mediche ad eccezione di tutti i prodotti ritenuti necessari per la “risposta nazionale” degli Usa al Covid-19.

Uno dei paragrafi del memorandum sottolinea il ruolo delle forze statunitensi presenti in Italia. “Alla luce degli oltre 30mila tra personale militare e dipendenti degli Stati Uniti in Italia, il Segretario alla Difesa dovrà, senza mettere a repentaglio la capacità d’azione o la salute della forza, senza indebolire la risposta interna della nostra nazione alla crisi e coerentemente con le limitazioni politiche di questo memorandum, mettere a disposizione personale e strutture per assistere l’Italia nella sua risposta al Covid-19”.

Tra i punti evidenziati ci sono quelli di agevolare il trasporto e l’installazione di ospedali da campo e attrezzature fornite da fonti non governative degli Stati Uniti, curare pazienti italiani non contagiati presso le strutture degli Stati Uniti ed agevolare il trasporto di attrezzature, carburante e cibo. (AdnKronos)