Home Lifestyle Viaggi e turismo Turismo: sostenibilità, protagonista della promozione toscana 2024

Turismo: sostenibilità, protagonista della promozione toscana 2024

0
Turismo: sostenibilità, protagonista della promozione toscana 2024

L’assessore Leonardo Marras risponde all’interrogazione della consigliera regionale Elena Meini (Lega): “Credo sia un dovere per la Toscana partecipare all’Expo 2025 di Osaka”

Firenze – Toscana, terza in assoluto per popolarità sul web, seconda per quanto riguarda la fiducia nella destinazione e nei primi 3-4 posti per quantità di contenuti analizzati sia per recettività, ristorazione che attrattori; negativa invece per la recettività è la percezione del rapporto qualità-prezzo, che non ha a che fare con le politiche di promozione, ma con decisioni degli operatori. Sono le informazioni fornite dall’assessore regionale al turismo Leonardo Marras rispondendo in Aula all’interrogazione della consigliera Elena Meini (Lega) in merito alla promozione turistica della Toscana.

Riguardo alla promozione digitale, Marras ha ricordato che la Regione “attraverso il lavoro di Fondazione Sistema Toscana cura l’engagement, ovvero il livello di coinvolgimento emotivo che un utente prova nei confronti di un prodotto e l’animazione di diverse community social”; si tratta di “un’azione che punta alla fidelizzazione dei turisti”.  Marras ha precisato che queste campagne di comunicazione con Toscana Promozione servono a “costruire e consolidare il brand Toscana”. Nel 2023 i temi di queste campagne hanno avuto come oggetto “campagna, wellness, outdoor e natura, mare, eventi e bike” e sono state distribuite in Italia, Germania, Regno Unito, Francia, Austria, Svizzera, Benelux, Stati Uniti e Cina”. Riguardo al futuro, l’assessore ha concluso: “Abbiamo in programma di adottare strumenti digitali per l’accompagnamento alla visita” e le attività promozionali che saranno sviluppate nel 2024 “punteranno su alcuni mercati target europei ed extra europei”. In questo senso “verrà potenziato il lavoro su mercati dell’Inghilterra, dei paesi di lingua tedesca, Benelux, Francia, Svizzera, Spagna, Scandinavia e Repubblica ceca” e si “riprenderà il lavoro con Stati Uniti, Cina, Giappone, Brasile e Canada”.  Si continueranno poi, a promuovere i pacchetti turistici riguardanti i cammini, il cicloturismo, il turismo ecosostenibile, quello scolastico, quello al femminile e quello enogastronomico e si lavorerà su proposte per artigianato artistico e benessere e ancora turismo per famiglie, per chi viaggia con animali, per business industriale e per fiere sia rivolte a pubblico che ad operatori.  “Il tema della sostenibilità – ha concluso – sarà argomento portante per la campagna di advertising 2024 con immagini relative alle declinazioni slow e cammini bike- costa-aree protette”.

“Parzialmente soddisfatta” si è dichiarata Elena Meini (Lega) “perché ha toccato alcuni dei temi a cui facevo riferimento”. “Sicuramente l’aumento dei prezzi dovuti al caro energia nel 2023 è stato un tema più volte dibattuto” e “auspichiamo che nel 2024 ci sia una riduzione da questo punto di vista” e “migliori la carenza di turismo nazionale”. Meini ha lanciato un appello anche alla presidente della seconda commissione per “fare un focus preciso perché sono tanti gli ambiti: cultura, storia, tradizioni, bellezze, mare, montagna, enogastronomia, di tutto di più”.  “Occorre incentivare l’azione sul turismo” e “credo che sia un dovere per la Toscana – ha concluso – partecipare all’Expo 2025 di Osaka”.