Cane scappa sulla tangenziale, guardie Earth lo salvano e multano il proprietario

Premio letterario Raccontami una storia

Durante il rientro in sede dopo aver effettuato un sopralluogo per una segnalazione di maltrattamento, le Guardie Zoofile Earth di Prato, si sono imbattute in un cane che, spaventato, correva in tangenziale all’altezza di Via di Cantagallo in località Galceti, a nord della città. Le guardie si sono fermate con l’auto di servizio e, approfittando di un momento in cui non sopraggiungevano altre auto, sono riuscite ad afferrare l’animale prima che riuscisse ad attraversare le corsie e finire sulla carreggiata in senso opposto. Messo al sicuro l’animale hanno identificato il proprietario e lo hanno multato.

«Il traffico era molto intenso visto l’orario in cui molti escono da lavoro, ad un certo punto con la coda dell’occhio ho visto un cane di taglia piccola scappare dal marciapiede ed attraversare correndo le prime corsie della tangenziale – racconta una delle due guardie – Alcune auto davanti alla nostra hanno dovuto frenare ed effettuare diversi slalom nel tentativo di non investire l’animale che, impaurito, continuava a correre avanti e indietro. La collega alla guida si è subito fermata con l’auto sulla destra della carreggiata ed io, approfittando di un momento in cui non passavano auto, sono scesa velocemente e sono riuscita ad afferrare il cane un istante prima che attraversasse le corsie della tangenziale che vanno nel senso opposto. Sul marciapiede un signore impietrito dalla paura mi guardava, era il proprietario del cane – prosegue la guardia dell’Earth Prato – Dopo averglielo riconsegnato sano e salvo abbiamo identificato la persona ed elevato nei suoi confronti le opportune sanzioni amministrative. Si è scusato molto per l’accaduto, ammettendo la disattenzione e promettendo di stare più attento in futuro. Il piccolo cane si era spaventato quando, al guinzaglio del proprio padrone, aveva incrociato un cane di taglia più grande (anche lui al guinzaglio). Spaventato, causa un collare troppo largo, era riuscito a sfilarselo ed a scappare verso la tangenziale».

Da qui, il consiglio e l’ammonimento delle esperte guardie Earth. «Purtroppo, molto spesso, le persone sottovalutano l’importanza del guinzaglio e di un corretto collare o pettorina. E più il cane è piccolo, più questa disattenzione cresce come se fosse giustificata dalla dimensione del cane. Il pericolo non sempre però arriva dal proprio cane, come dimostra quanto accaduto può essere conseguenza di altro, come per esempio l’incontro con un cane più grande o un rumore improvviso. Oltre che essere obbligatorio il guinzaglio è necessario per proteggere l’incolumità del nostro cane e quella degli altri».