Home Cultura Cinema <strong><em>Il cinema secondo Prato</em>, la festa dei Commercialisti</strong> <strong> è un tributo ai talenti della città con Federico Berti</strong>

Il cinema secondo Prato, la festa dei Commercialisti  è un tributo ai talenti della città con Federico Berti

0
<strong><em>Il cinema secondo Prato</em>, la festa dei Commercialisti</strong> <strong> è un tributo ai talenti della città con Federico Berti</strong>

Giovedì 21 settembre alle 17 al cinema Garibaldi Milleventi, il convegno

è valido per la formazione professionale continua dell’Ordine pratese

Prato, 17 settembre 2023 – La festa dei Commercialisti, nel giorno del patrono San Matteo, quest’anno è un tributo ai talenti pratesi dello spettacolo, da Clara Calamai a Roberto Benigni, da Pamela Villoresi a Giorgio Panariello senza dimenticare lo sceneggiatore Piero De Bernardi e soprattutto Francesco Nuti, che da poco ci ha lasciato.

“Il Cinema secondo Prato” è il titolo dell’incontro che giovedì 21 settembre alle 17 aprirà le porte del Cinema Garibaldi Milleventi agli iscritti all’Ordine dei dottori Commercialisti ed Esperti Contabili e alla città.

Dopo i saluti di rito del presidente dell’Ordine Filippo Ravone, toccherà a Federico Berti, giornalista e critico cinematografico condurre il pubblico in un viaggio straordinario fra i tanti talenti – attori, registi, sceneggiatori – che hanno portato il nome di Prato in giro per le sale e i teatri di tutto il mondo. Sul palco anche l’attore Fabio Mascagni, interprete di pagine autobiografiche in cui gli amati personaggi pratesi raccontano sé stessi e la loro storia d’artista.

Un viaggio che inizia da Clara Calamai, icona del cinema italiano agli albori, resa famosa attorno al 1940 da film come “La cena delle beffe” e “Ossessione” di Luchino Visconti, e apparsa l’ultima volta in “Profondo rosso” (1975) di Dario Argento. E poi Piero De Bernardi, sceneggiatore di oltre cento film con registi come Mario Monicelli, Carlo Vanzina, Luigi Comencini e Sergio Leone, fra i quali “Amici miei” e “C’era una volta in America”. L’attrice di cinema e di teatro Pamela Villoresi, che ha iniziato al Metastasio e ha recitato poi in spettacoli di Strehler e al fianco dei più grandi attori italiani. E non poteva certo mancare Roberto Benigni, attore, regista e sceneggiatore, dagli esordi con Cioni Mario, fino al premio Oscar come miglior attore con “La vita è bella”. Tributo speciale naturalmente a Francesco Nuti, anche lui nato artisticamente sui palcoscenici pratesi, cresciuto con i Giancattivi insieme ad Alessandro Benvenuti e Athina Cenci e approdato poi al cinema da attore e regista con film di grande successo negli anni ’80 e ‘90, basti ricordare “Casablanca, Casablanca”, “Caruso Pascoski” e “Donne con le gonne”. E infine il comico Giorgio Panariello, protagonista di spettacoli e trasmissioni televisive di grandissimo successo anche in sodalizio con Carlo Conti e Leonardo Pieraccioni.

La giornata di festa prenderà avvio la mattina, alle 8.30, in Cattedrale, dove il vescovo monsignor Giovanni Nerbini celebrerà messa con i professionisti, e si concluderà nel giardino di Palazzo Vaj con l’apericena (costo 20 euro, prenotazione a info@odcecprato.it). In caso di maltempo anche l’apericena si terrà negli spazi del Garibaldi Milleventi.

Il convegno, gratuito, è valido per la formazione professionale continua dei Dottori Commercialisti ed Esperti contabili di Prato con l’attribuzione di 2 crediti formativi.

La prenotazione è obbligatoria a info@odcecprato.it.