Annunci
Banner Estra

Suarez morde. Ne sa qualcosa anche Giorgio Chiellini, al quale tanto piacere i denti dell’uruguayano non hanno donato. Eppure, non drammatizziamo. Ok. La star del calcio del Paese sudamericano ha il vizio, chiamiamolo così, di mordere. Lo ha tanto radicato che, in base a due episodi passati, il Liverpool lo spedì diretto dallo psicologo. Già, perché nel calcio il cazzotto nei denti e la gomitata sul naso possono andare ma il morso no. Chiaro. Gesti, tutti, da espulsione. Sempre che l’arbitro veda. Se non vede, largo all’inchiesta, come quella che ha aperto la Fifa, subito dopo aver visto le immagini e i segni sulla pelle del calciatore azzurro.
Mordere l’avversario non va. Proprio non va. Non andava bene ne è ammesso, benché la pratica sia ancora di sporadico uso, nel calcio storico, quello fiorentino. Anzi, lì, quando capita, i danni alla malcapitata preda si sono sovente rivelati più gravi.
Al morso di Suarez e all’eliminazione dell’Italia è comunque dedicato il video, che riportiamo, della Cnn. Sul sito dell’emittente non mancano i commenti. E il più carino, in fondo, dice che lo ha soltanto assaggiato, riservandosi il meglio per dopo.

Post correlati